HomeVideoIniziare a correreCuriosità di CorsaArchivio Video Il vero senso dello sport
RunningAbruzzo
running e curiosità
Abele Bikila

Nato il Il 7 agosto 1932 Bikila fu il primo atleta a vincere la medaglia d'oro nella maratona in due olimpiadi. Nel 1960 a Roma fu convocato all'ultimo momento, in sostituzione di Wami Biratu, che si era rotto una caviglia durante una partita di calcio; nel 1964 fu operato per un'appendicite acuta sei settimane prima della maratona di Tokyo.
A Roma vinse con il tempo di 2:15:16.2, solamente 8 decimi meno del precedente record mondiale del sovietico Sergei Popov (che giunse al quinto posto) e 7'47" meno del precedente primato olimpico stabilito a Helsinki da Emil Zatopek.

A Tokyo nel 1964 stabilì nuovamente il record mondiale con il tempo di 2:12:12.2, migliorando di oltre 1'40" il precedente primato dell'inglese Basil Heatley, che a Tokyo conquistò la medaglia d'argento arrivando al traguardo con oltre 4 minuti di distacco da Bikila.

Nel 1969, Bikila stava guidando nei pressi di Addis Abeba quando ebbe un incidente. Rimase paralizzato dal torace in giù.
Nonostante le cure e l'interesse internazionale non riuscì più a camminare. Pur impossibilitato nell'uso degli arti inferiori non perse la forza di continuare a gareggiare: nel tiro con l'arco, nel ping pong, perfino in una gara di corsa di slitte (in Norvegia).
Partecipò inoltre alle para-olimpiadi di Heidelberg nel 1972 nel tiro con l'arco. Morì il 25 ottobre 1973, all'età di 41 anni, per un'emorragia cerebrale

    ** Roma 60**



 
     ** Tokyo 64**
                      


Emil Zatopek
Abele Bikila
La Maratona
HomeVideoIniziare a correreCuriosità di CorsaArchivio Video Il vero senso dello sport