HomeVideoIniziare a correreCuriosità di CorsaArchivio Video Il vero senso dello sport
RunningAbruzzo
running e curiosità
Il vero senso dello sport

Lo sport non è fatto solo di vittorie. Si può imparare molto anche da un’apparente sconfitta.


******************************






 ******************************
Uno dei momenti più toccanti dei Giochi Olimpici di Barcellona 1992 è rappresentato dalla vicenda di Derek Redmond.

Durante la semifinale dei 400 metri piani, il britannico si infortuna gravemente.

Vedendolo piangere sulla pista e proseguire la gara dolorante e zoppicante, il padre gli si avvicinò, accompagnandolo mano nella mano sino al traguardo.






 

 


Eroi senza medaglie

-----------------------------

Si può partecipare ad una maratona olimpica e vincerla senza arrivare primi? Si può con il proprio atteggiamento interpretare gli ideali dello spirito olimpico? La risposta a tutte queste domande è sì se parlo di Gabriela Andersen, atleta svizzera che ha partecipato alla maratona femminile alle Olimpiadi di Los Angeles 1984. Essa aveva 39 anni e svolgeva di professione l’istruttrice di sci. Il giorno in cui si è tenuta la gara, che misurava 42 km e 195 metri, faceva molto caldo, e il tasso di umidità era molto elevato. Tutto questo ha fatto sì che l’atleta svizzera fosse vittima di un colpo di calore ed entrasse barcollante nel Memorial Coliseum di Los Angeles. La conclusione del suo ultimo giro di pista è stata drammatica, ella ha impiegato cinque minuti per terminarlo. Nessun membro del personale medico e paramedico ha potuto prestarle soccorso prima che tagliasse il traguardo pena la squalifica. Eppure non avrebbe più potuto vincere nessuna medaglia, sarebbe giunta infatti solo trentasettesima, ad oltre venti minuti dalla vincitrice Joan Benoit. Ma Gabriela Andersen ha voluto ostinatamente concludere la sua prova, perchè l’importante per lei era esserci. Il pubblico è stato dalla sua parte e l’ha sostenuta fino all’arrivo. Per sua fortuna dopo due ore ha potuto lasciare lo stadio con le sue gambe. Perchè il suo atteggiamento non è stato premiato nonostante avesse rappresentato lo spirito olimpico? Essa pur non avendo vinto alcuna medaglia si è guadagnata lo stesso l’immortalità olimpica, poichè in un mondo come quello dello sport sempre più orientato verso lo show-business ed il risultato a tutti i costi, ha avuto il merito di ricordarci che esistono ancora valori positivi.

 

In poche parole  si può dare di più senza essere eroi.

 








HomeVideoIniziare a correreCuriosità di CorsaArchivio Video Il vero senso dello sport